Stazione a Sud Est, un anno di ordinaria bellezza

 

Trecentosessantacinque giorni vissuti passo dopo passo tra gioie e dolori, lungo una tortuosa strada burocratica, tra impegno fisico, emotivo e psicologico. Ricordate il primo giorno in cui siamo arrivati a Sud Est? Eccovi alcune foto oramai considerate reperti archeologici.
IMG_2753terrazzoDSCN6495

IMG_2791otranto21IMG_2762
Col coraggio in spalla e carichi di smisurato entusiasmo abbiamo ripulito, ristrutturato e arredato l’intero immobile, abbandonato da circa 30 anni. Grazie alla collaborazione tra associati, mastri (muratori, imbianchini, idraulici, elettricisti,ecc.ecc) e artisti abbiamo ridato nuova vita alla casa un tempo abitata dai ferrovieri delle FSE. 

Immagine acquisita 152250027Immagine acquisita 152250007_MG_6760_MG_6746_MG_6755_MG_6780
E finalmente abbiamo potuto aprire le porte della piccola stazione ai viandanti, ai viaggiatori e ai nostri sogni. Abbiamo stretto alleanze, condiviso esperienze e progetti. Tra i primi viaggiatori che sono venuti a trovarci ci sono i cari amici esperti di viaggio Lonely Planet che, dopo aver soggiornato nelle nostre semplici stanze, ci hanno fatto recapitare una scatola piena di libri preziosi ricchi di nuove e vecchie avventure. Poco dopo a raggiungerci sono stati gli amanti delle due ruote: dalla Sicilia l’amico Gaetano Cascino (Associazione Libera) e direttamente da Torino a Sud Est sono arrivati i rappresentati della Ciclofficina di Torino. Mentre dalla Toscana insieme alla sua inseparabile bicicletta è giunta sui binari d’Oriente Perla Lazzareschi, oro nei 100 stile libero. A Perla, abbiamo domandato anche un autografo; non capita spesso di incontrare una campionessa. Amanti della bici ma anche appassionati d’arte, teatro, poesia, cinema hanno soggiornato nella piccola Casa su Rotaie.
3123

343518
Molto spesso abbiamo barattato l’ospitalità con il sapere dell’ospite. Volentieri ricordiamo l’ultimo baratto messo in atto dalla stazione insieme all’artista Anna Cinzia Villani, una delle voci più prestigiose della musica tradizionale Salentina. A ciascun viaggiatore ospitato abbiamo donato una visione di un Salento altro, nascosto agli occhi dei turisti disattenti. E ciascuno di loro ha ricambiato con calorosa genuinità.

1021194013691013_1813179302237450_1063021420415376210_o
Abbiamo inaugurato nuovi percorsi di mobilità sostenibile che dalla stazione si aprono come la rosa dei venti; mirando a Nord, a Sud, a Est e a Ovest tra mare e campagna. Imparando a riconoscere i suoni e sapori, i volti della Luna, senza mai misurare i propri passi.

92313043204_1778372522384795_1295586080236578979_n13416773_1800408623514518_6087036850835495498_o

13475139_1802387806649933_4479882500713182544_o16
1415

26Abbiamo imparato a riconoscere le erbe spontanee e a fare il pane, i dolci e la pasta attraverso dei semplici corsi.

 12469554_1735310446691003_5175581278272171914_o24

28813490795_1802218223333558_8877500256172566048_o2012465900_1735310303357684_8550649906746921912_o

Dalle farine siamo passati direttamente ai caffè offrendo ai viaggiatori “stanchi” delle ferrovie del Sud Est un po’ di sollievo.
33Ci siamo sperimentati anche con la scrittura, dando vita al periodico per uno stile di vita sostenibile “Su Rotaie”, che distribuiamo lungo i binari e all’interno della stazioni Fse.
newspaper

Siamo stati invitati a diversi incontri per raccontare e condividere il progetto Stazione a Sud Est, fra tutti citiamo il festival La Luna e i Calanchi di Aliano.
32
Anche la stampa ci ha regalato diversi articoli. Soprattutto la stampa specializzata nella promozione turistica.
22


Inoltre, attraverso il recupero di vecchie biciclette, in collaborazione con la Ciclofficina Popolare Knos di Lecce, abbiamo dotato la stazione di bici urbane in condivisione. 13

E, con la stessa Ciclofficina, insieme ad altre associazioni e movimenti della provincia di Lecce, abbiamo gettato le basi per la realizzazione del progetto Bike Station Net, primo bike sharing popolare.
7
Mentre in collaborazione con la casa editrice salentina Kurumuny abbiamo realizzato una piccola libreria sulla storia e cultura salentina.
39Abbiamo stretto alleanze coi Comuni limitrofi. A Martano infatti abbiamo realizzato Corte in Festa, il primo festival della sostenibilità, oramai già alla sua seconda edizione. 920734_467307933394394_3583259327676815479_oDando vita alla biblioteca itinerante dei semi salentini, a pranzi partecipati lungo le strade della piccola comunità martanese insieme al sostegno delle piccole aziende agricole biologiche e biodinamiche locali. 
165x235 Evento 2GEN15-FR12440686_467307893394398_6944481396875090025_o14054929_10155147726177564_610059059412298074_n

0001

Abbiamo stretto calorose e contagiose amicizie con i nostri vicini di casa, dagli artigiani, ai contadini passando per i racconti dei vecchi pescatori, a stretto contatto con chi la terra d’Otranto la vive nelle notti più fredde sin dai primi anni 50′. 
1113083264_1780602775495103_4933768064160649342_n13133266_1780603258828388_4818482442426782998_n12068453_1762462160642498_4187161570633719335_o

E non è finita qui. Quest’estate all’interno della piccola stazione abbiamo inaugurato la rassegna Secret Station, parco letterario e musicale di Terra d’Otranto. Rassegna di conversazioni, concerti e visite esclusive dedicate all’arte, alla musica e alla letteratura. 
13820334_10210359845978723_406319468_n

Identificandoci come luogo di passaggi e di paesaggi, continuiamo ad accogliere, ospitare o semplicemente donar ristoro a chi gentilmente lo domanda. A chi desidera conoscere o approfondire i temi sviluppati attraverso le nostre azioni/attività che riguardano la cultura della sostenibilità, dell’innovazione sociale e del turismo culturale.
1229scout

Augurandoci di aver fatto del nostro meglio, il gruppo Oikos  si prende una meritata ma breve pausa e vi invita a rimanere sintonizzati sul nostro sito o pagina Fb per condividere nuovamente sogni e progetti sostenibili. 

Condividi questo articoloShare on Facebook0Share on Google+0Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on Tumblr0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Print this page
About the Author